#nico63 film SLA Regione del Veneto Biennale Cinema Venezia

#Nico63, un film di vita e amore alla Mostra del Cinema

By 0 Comment

Un film drammatico, coinvolgente, che parla di una storia vera, toccando alcune tematiche sociali importanti, come il fine vita. Ma anche in cui si evidenziano aspetti umani diversi, tra cui la convivenza con persone di altri ceti e culture sociali. Una storia di rinuncia, altruismo, amicizia. #Nico63 è anche una storia d’amore.

Il film è stato presentato giovedì 29 agosto, alle 12, all’interno della 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, nello Spazio della Regione del Veneto all’Hotel Excelsior del Lido di Venezia. E prodotto da Switchmedia Film, con la regia di Paolo Lirussi al suo esordio, interpretato dall’attore veneziano Andrea Pergolesi, e sostenuto dal Comune di Venezia, che lo ha inserito nella programmazione de “Le Città in Festa”

Sono intervenuti: Luciana Colle, Vicesindaco del Comune di Venezia; Andrea Ranza, presidente della SLA di Venezia; Paolo Lirussi, regista del film; Andrea Pergolesi, attori protagonista; Monica Masola, segreteria della presidenza della Cooperativa Socio Culturale residenze sociosanitarie per disabili e anziani; Claudio Pugnalin, vipresidente della Croce Verde di Mestre – Venezia. 

Il film racconta la storia di Nicola Zinelli, ammalato di Sla, che vive immobilizzato a letto da oltre 13 anni collegato ad un respiratore per lossigeno e ad una PEG che lo alimenta. Rievoca i momenti felici prima della malattia, durante e dopo, con la partecipazione in alcune scene dellammalato vero.

Il protagonista della storia è un eroe di questi tempi, nascosto al mondo tra le sofferenze di ogni giorno, ma dall’immensa forza combattiva. Paura, solitudine, disperazione, sogni infranti, il prendere possesso di ciò che potrà essere una nuova realtà ancor prima che questa malattia tocchi il suo apice, lo porta a delle scelte come quella di abbandonare le nozze ormai fissate, o di sottoscrivere un testamento biologico. Nel momento cruciale della decisione finale, laffetto dei suoi cari, dei familiari, degli amici, delle assistenti che con pazienza lo assistono giorno e notte, lamore che si crea attorno a questa triste vicenda, gli faranno cambiare idea e ripensare su quanto programmato precedentemente. Un film che porta Nico fuori da quella stanza che per lui è diventata tutto il suo mondo.

#Nico63 è un racconto reale, trasportato sul set dal suo primordiale desiderio di scrivere un libro da lasciare come testamento. Voglio trasmettere un messaggio positivo, di speranza, vita e amore, che possa essere di aiuto a tutte le persone colpite da questa terribile malattia– afferma il regista Paolo Lirussima anche per altre e alle famiglie coinvolte che devono convivere cercando di resistere dignitosamente. Spero possa diventare per Nicola unopportunità a cui aggrapparsi nei momenti di buio, dandogli quella forza che si contrae quando ci si sente amati”.

Il film ha il patrocinio del Comune di Venezia, che lo ha inserito nel calendario de Le Città in Festa. Il 19 maggio scorso il sindaco Luigi Brugnaro aveva voluto salutare di persona il 56enne mestrino in occasione del torneo di calcetto di beneficenza al Green Village di Asseggiano “Diamo anche noi un calcio alla Sla”. Il film è stato poi presentato al Centro Culturale Candiani a fine maggio alla presenza della vicesindaco Luciana Colle in rappresentanza dellAmministrazione Comunale. Ha contribuito a una raccolta fondi in sostegno della famiglia di Nicola Zinelli anche latleta Alberto Tomba.

“E’ importante che la gente sappia” ha detto la Vicesindaco Luciana Colle “Le situazioni familiari di chi soffre questa patologia sono circoscritte. L’occasione che ha dato la Regione è di aiuto per informare e sensibilizzare le persone”.
 
Sono 494 i malati di Sla presenti nel Veneto, 6000 i casi sul territorio nazionale. “La Sla è una malattia definita subdola, che lascia intatte le capacità cognitive” ha spiegato Andrea Ranza, presidente della SLA di Venezia – Molti scrivono libri, poesie, ispirano film. Le arti della cultura permettono di esprimersi”.  
 
“Riuscire a fare qualcosa per il prossimo è per me fare l’attore” ha raccontato l’attore Andrea Pergolesi “Sono contento di aver fatto conoscere questa malattia a tante persone”.

E’ intervenuto poi anche l’Assessore regionale alla Cultura Cristiano Corazzari “Una storia toccante, profonda, che rivela una partecipazione sentita, di comunità, rispetto a un tema importante” ha dichiarato l’assessore “Testimonia la capacità di costruire un tessuto sociale per essere vicino a chi è malato e alle famiglie”.   

Andrea Pergolesi, attore protagonista del film, interpreta il ruolo di Nico. Andrea è un noto attore veneziano che ha nel suo curriculum diversi film, tra cui l’ultima partecipazione al film “Red Land – Rosso Istria” di Maximiliano Hernando Bruno. Nel cast anche un altro talento artistico, l’attrice Alessandra Evangelisti, che interpreta il ruolo della sorella di Nico. L’attrice romana ha recitato in molte produzioni cinematografiche, a fianco della famosa Giuliana De Sio, in fiction come il Commissario Rex, e nel suo ultimo Short Film “Feel like sharingdi Lorenzo Marinelli, vincitore dellHP Masters of Short Film al Festival di Cannes. Protagonisti anche Giulia Bacciolo, la ragazza di Nico, che ha collaborato nel film The Touristcon Johnny Depp, Angelina Jolie, Paul Bettany. Inoltre la partecipazione di Guido Laurjni, che interpreta il ruolo del primario della rianimazione, a cui spetta un compito duro nel gestire una situazione di fine vita presso il proprio reparto. Laurjni è un noto attore veneto. Ha recitato in molti film, tra cui “Red Land, “Niccolò Machiavelli il Principe della politica, ed è anche attore di teatro. Eleonora Panizzo interpreta il ruolo della cognata di Nico, attrice in svariati film tra cui Il leone di vetro, la serie TV di Rai Fiction Rocco Schiavonecon lomonimo attore, e altri ancora. Alessandro Bubacco nel ruolo del fratello Simone, Bruno Auricchio in quello del parroco del paese, Eugenio Pasini nel medico neurologo e Paolo De Luigi medico chirurgo.

Il regista Paolo Lirussi è alla sua prima produzione cinematografica per Switchmedia film. Ha lavorato prima come pubblicitario, fotografo e regista di spot commerciali nel settore televisivo regionale e dopo come post-produttore per Tv e agenzie pubblicitarie. Sempre come filmmaker e d.o.p. in Studiovenicefilm per commercial nazionali e internazionali. In questi ultimi tempi ha collaborato in famose produzioni cinematografiche internazionali, tra cui:The Young Pope (2016), un film di Paolo Sorrentino, prodotto da HBO e Sky, con la partecipazione di Jude Law, Diane Keaton, Silvio Orlando, Scott Shepherd. Commissario Brunetti (2016-2017-2018) tratto dai romanzi di Donna Leon – serie film per la Tv tedesca prodotta da ARD e Das Erste con la regia di Christian von Castelberg prima e di Sigi Rothemund dopo. Mozart in the jungles in Venice (2016), un film prodotto da Picrow per Amazon Studios (2018), regia di Roman Coppola con Gael García Bernal, Monica Bellucci, Christian De Sica. 15:17 to Paris (2017), con la regia di Clint Eastwood cast: Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone. A Discovery of Witches (2017), serie Tv USA per la regia di Alice Troughton e Juan Carlos Medina. Nel cast: Matthew Goode, Teresa Palmer, Owen Teale, Malin Buska, Julian Kostov, Nila Aalia. Venise nest pas en Italie (2018), produzione cinematografica francese diretta da Ivan Calbérac. Nel cast: Benoît Poelvoorde, Valérie Bonneton, Oudesh Rughooputh. The new Pope(2019), continuazione del film di Paolo Sorrentino (The Young Pope) prodotto sempre da HBO e Sky, con la partecipazione di Jude Law e John Malkovich.

Il trailer del film: 

 

Link alla cartella stampa e alle immagini:  https://bit.ly/2L647YU

 

Il film: https://www.nico63.com/

Gazzettino

Gazzettino

 

Corriere della Sera 

La Nuova Venezia

 

#nico63. Una storia vera per aprire gli occhi sulla Sla

 

Metropolitano

 

Andrea Pergolesi. Un giovane attore veneziano alla Mostra del Cinema

 

Metropolitano, intervista a Andrea Pergolesi 

http://www.cameralook.it/web/nico63-una-storia-vera-damore-e-di-speranza/?fbclid=IwAR3DIu8–ClbpNUxxlVaXVQS_CvnQnLEf5671ETkmqvmk0YPOzzhTziEDmI

https://giornalenordest.it/2019/08/23/al-lido-giovedi-nico63/

https://www.veneziaradiotv.it/…/nico63-film-storia-vera-ni…/

https://www.nonsolocinema.com/la-presentazione-del-film-nico63-allinterno-della-76a-mostra-internazionale-darte-cinematografica-di-venezia.html?fbclid=IwAR0kD5q9foQPrApF_GzamQxQQtfr2Ttbt-U_kBQGfdqw0CKzcj_q51u16pk

https://www.ilpopoloveneto.it/notizie/spettacoli/cinema/2019/08/23/87345-nico63-un-film-sulla-sla-tratto-da-una-storia-vera 

http://www.cinemalia.it/rassegne-e-concorsi-cinematografici/nico63-un-film-italiano-sulla-sla-tratto-da-una-storia-vera-presetato-a-ve.html?fbclid=IwAR284JBEZgYVvLSZQ06aka_8U9hS6qPVN1eYyGih2n-IaDlIA57HdCHFZws 

https://www.veneziatoday.it/attualita/mostra-cinema-2019/nico63-presentato-alla-mostra-dei-cinema-il-film-sulla-storia-di-nicola-zinelli.html

#nico63 alla Mostra del Cinema di Venezia

#pressreview grazie a CafèTV24#nico63, film sulla #SLA tratto da una storia vera, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia #BiennaleCinema2019 #Venezia76

Pubblicato da Netlife srl Comunicazione e Formazione su Martedì 3 settembre 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Informazioni per la stampa
Filomena Spolaor
Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni – Netlife Comunicazione
Mob. + 39 392 3548838
press@netlifesrl.com 

 

 

shares