Fabbricazione Digitale e Innovazione Sociale Una biblioteca “del saper fare” aperta a tutti Un laboratorio di fabbricazione digitale, dove di recente è passato anche Alex Zanardi, campione paralimpico che ha parlato di Fablab Venezia come dei “costruttori di sogni”. A Porto Marghera stava studiando i prototipi che gli permetteranno di affrontare le nuove sfide sportive, tra cui la sua terza Olimpiade di fila, quella di Tokyo 2020. Fablab Venezia si era occupato per il famoso sportivo della produzione di un paio di guanti rigidi, studiati appositamente per essere utilizzati durante le gare di triathlon su sedia a rotelle. Ma tra i loro clienti c’è anche Venice VintageRead More →

L’innovazione è anche comunicazione, e alla fine vince la cultura. E’ una delle dieci regole d’oro della professione dell’Innovation Manager, a cui Ivan Ortenzi dedica un bel libro pubblicato per FrancoAngeli Editore. Lui è Chief Innovation Evangelist e Partner in Bip – Business Integration Partners, docente di Digital Transformation e Innovazione nelle le principali “Business School” italiane. “Occorre una costante tensione culturale che si opponga all’avversione” – dice Ortenzi – al rischio e al mantenimento dello status quo per una crescita di risultati a breve termine senza una visione a lungo”. Questo è il motivo principale per il quale le aziende hanno bisogno di integrare nellaRead More →

Made in Italy, ormai un Brand riconosciuto in tutto il mondo. Se pensiamo che su Google digitando “Made in Italy” escono  2.210.000.000 risultati e che questa dicitura nel mondo Fashion e Beauty è sinonimo di altissima qualità a capacità artigiana, che oggi possiamo collegare anche all’uso della tecnologia e a nuove logiche innovative, non possiamo non essere attenti e volti all’ascolto di storie di successo e di bellezza come queste. Francesca Anzalone     L’ invenzione italiana. Il ruolo vitale del Made in Italy articolo di Filomena Spolaor Il filo rosso che attraversa il Made in Italy di successo è ancora oggi il lavoro artigiano, unRead More →

Trasformazione sociale, trasformazione urbana, ma soprattutto sostenibilità, sono aspetti che descrivono il nostro quotidiano. Migliorare la qualità della vita, far vivere e rivivere gli spazi urbani con nuovi usi e metterli in relazione per ottimizzare tempi e distanze, con contenuti culturali e di intrattenimento sono i nuovi strumenti di città sempre più smart. Oggi anche Mestre ha il suo distretto creativo e attrattivo, pronto per distribuire cultura attraverso strumenti contemporanei. Francesca Anzalone M9. Un’esperienza immersiva nel museo multimediale del ‘900 articolo di Filomena Spolaor    Ti parlo di innovazione culturale. Un museo multimediale, che riguarda la storia del ‘900. Raccontata attraverso le trasformazioni della vitaRead More →