Come verificare la comunicazione della struttura web- scheda di verifica

schede di verifica Netlife s.r.l. - strumenti e how to per aggiornare la comunicazione

Scheda di verifica – La progettazione strutturale web comunica in modo efficace?

By admin 0 Comment December 14, 2018

La progettazione strutturale web deve comunicare in modo efficace a un target specifico. Hai impostato correttamente il Brief #1? 

La struttura web comunica in modo efficace? Scoprilo con la scheda di autovalutazione

 

L’impostazione strutturale del web è una fase molto delicata, soprattutto se pensiamo che sarà uno dei principali strumenti attraverso i quali andremo a comunicare con il nostro target. Quali sono gli aspetti principali da tenere in considerazione nel Brief #1? Quali documenti dobbiamo produrre per costruire una comunicazione efficace? E soprattutto per proseguire nel tempo con aggiornamenti, verifiche e misurazioni?

Netlife s.r.l. da anni svolge analisi di verifica di efficacia comunicativa delle strutture web sia per l’attività legata al locale, che al nazionale, che per l’internazionale. Negli anni ha distribuito schede per l’autovalutazione e oggi ha deciso di riproporre un aggiornamento dei materiali in un’ottica ancora più mirata alla comunicazione efficace.

Che cosa deve contenere il Brief #1 per la progettazione strutturale e per la conseguente verifica?

Riunioni, analisi e confronti sono alla base di una buona progettazione, ma quali sono i punti fondamentali su cui puntare maggiormente? Con Francesca Anzalone, Founder & CEO di Netlife s.r.l. e esperta di comunicazione con un’esperienza ultra ventennale, abbiamo fatto un focus on.

1.1. Obiettivi: quali sono gli obiettivi comunicativi che si devono raggiungere attraverso il web? Il consiglio: da 3 a 5 obiettivi.

1.2. Target (1, 2, 3): a chi si rivolge l’infrastruttura? Il consiglio: da 1 a 3 target.

1.3. Strategie: all’interno della comunicazione generale il sito web come si inserisce e quale tipo di comunicazione è necessario adottare? Informa, persuade, propone, invita all’azione? Nel web il sito da quali altri strumenti viene supportare e con quale tipo di obiettivo? Il consiglio: focalizzare l’attenzione sulle due schede precedenti e verificare (mappando) tutto il ciclo comunicativo aziendale interno ed esterno al fine di identificare tutti i punti in cui il web supporta, veicola o assume un ruolo centrale.

1.4. Tempi: in quanto tempo deve essere operativo il sito web? produrre delle schede con timing cadenzato giornaliero e le figure che devono produrre contenuti. Il consiglio: più sono strutturate le tempistiche, le attività e i referenti per ciascuna di esse, maggiore sarà il risultato.

1.5. Schede operative: avete prodotto le schede operative per ciascuna delle figure coinvolte? Ogni figura sa esattamente obiettivi, target, strategie? Le schede operative sono disponibili a tutti in modo tale da avere la percezione generale del lavoro e del “valore” che ognuno deve apportare nell’ottica generale? Il consiglio: realizzate una scheda operativa per ciascuna figura e condividetele online in un’area riservata, sottolineate i benefici che ciascuno apporta con il suo lavoro, create un progress con tutte le scadenze per ciascuno in modo tale da avere sotto controllo l’andamento delle attività.

1.6. Documento di Recap generale e linee guida adottate: a fine progettazione è fondamentale riassumere in un unico documento gli aspetti principali e un manuale con le linee guida adottate. Da una parte proseguirà e rafforzerà l’immagine coordinata, dall’altra garantirà coerenza e promuoverà buone prassi sull’ottimizzazione. Il consiglio: l’impostazione di un manuale guida che si inserisce come capitolo all’interno del Corporate Guide Manual è uno strumento fondamentale per l’aggiornamento successivo, l’implementazione e la riorganizzazione delle informazioni. Non dimenticate mai la mappatura a stella dei contenuti!

shares